8 febbraio 2012

Le "manestre" istriane

La maneštra è una zuppa di verdure (e carne) ed è una pietanza specifica e basilare della cucina istriana, almeno quella di una volta.
manestra istriana bobici
Versione irrobustita dalla carne affumicata, con fagioli e grani di mais, che
qui sono chiamati (bobici): la ricetta è in www.coolinarika.com.
Alla base di fagioli e patate viene aggiunta la terza ver-dura, da cui la minestra di so-lito prende il nome: il gra-noturco, i ceci, il mais, il cavolo…
In passato, la preoccupazione principale era su come "con-dire" la minestra.
Molto spesso lo si faceva ag-giungendo il pesto, che nulla aveva a che vedere con quello genovese. Tuttora il pesto si prepara triturando assieme pancetta, aglio e prezzemolo. Viene aggiunto alla minestra a inizio cottura affinchè il lardo si possa intenerire per bene. Le minestre più magre vengono condite con il soffritto di cipolla.
Un tempo la carne veniva aggiunta raramente, e la ragione principale era la povertà. Spesso e volentieri al posto della carne si usavano piuttosto  la cotenna e il lardo.
manestre istriane
Il terzo ingrediente dà a ciascuna minestra un gusto particolare: il granoturco (bobici) rende la minestra più dolce, il finocchio la rende amara, il gusto della jota è sull'agro e i ceci la rendono di sapore leggermente più salato. Normalmente la terza verdura è quella di stagione, a pezzi, oppure "pestata".

Nessun commento:

Posta un commento