10 giugno 2012

La rocciosa Lubenice, che strapiomba sul mare...

Questo piccolo borgo arroccato sulla scogliera a picco sul mare, ha oggi solo 24 abitanti (censimento del 2001). Si trova sulla costa occidentale dell'isola di Cherso/Cres, a 378 metri sul livello del mare. E' lì da 4000 anni.
L'ingresso al borgo, oggi.
A fine maggio, in una giornata nuvolosa. Non si trova molto nel web, ma
segnalo un sito, anche se poco aggiornato: www.croatia-travel-guide.com.
Le case poggiano direttamente sulle pietre dello sperone roccioso esposto al vento di bora. Le poche aree coltivabili sopravvissute all'avanzare della macchia mediterranea si trovano in avvallamenti riparati e gli orti sono circondati da muri a secco.
Il nome italiano fa Lubenizze e sembra derivare dal latino hibernitia in hibernus ossia "fresco d'inverno" ma c'è anche chi lo considera una modifica del croato ljubav (amore).
La scuola elementare è stata chiusa nel 1984.
Negli ultimi anni sono com-parse alcune trattorie ed è anche in corso un lento recupero di qualche edificio, seppur la maggioranza sia in stato di abbandono.
I muretti a secco che difendono dalla bora i piccoli orti del paese.
Il borgo vive un'estate con-gestionata dai turisti che affollano le isole ma negli altri mesi è abitato solo da qualche anziano. Forse che la crisi porterà qualche "neorurale" fin quassù, a curare anche le poche pecore rimaste e i pochi orti recintati a secco, e non solo i turisti?
Un sentiero ben tracciato ma ripido porta alla cala con spiaggia (d'estate dev'essere una bella impresa tornare su sotto il sole).
Lubenice si raggiunge con una lunga, stretta e suggestiva strada asfaltata dopo aver abbandonato la strada maestra dell'isola.


Nessun commento:

Posta un commento