4 dicembre 2013

Brseč/Bersezio, un minuscolo borgo a bordo strada, sulla Liburnica

Oggi Brseč/Bersezio viene bypassato dal traffico che corre ai traghetti di Brestova, ma ha una lunga storia alle spalle.
Liburnia
L'interno del borgo medioevale è composto da casette addossate
e sovrapposte, collegate da scale, passaggi e avvolti, strette stradine
erte. E' un'edilizia compatta che convoglia le acque piovane dai tetti
ai due pozzi ricavati nella piazzetta. Un'acqua preziosa anche per i
minuscoli fazzoletti d'orto ricavati fra gli edifici. L'atmosfera rac-
colta di Bersezio è ben descritta dallo scrittore Paolo Rumiz che
ne fa una descrizione come punto di tappa durante il suo viaggio a
piedi  da Trieste a Cherso.
Dalla strada costiera le case non si vedono, defilate come sono, e dall'isola di Cres/Cher-so si individua a fatica questo nucleo di poche case abbarbi-cate a mezza costa sul canale di Faresina, la striscia d'acqua che separa la terraferma dall'isola.
Il paese è posto sul ciglione calcareo che precipita a mare e che i locali chiamano "porta grande", a quota 153 metri, ai piedi del monte Sissol (m 835), che fa parte del massiccio dell'Ucka/Montemaggiore.
Da sinistra: il mini-market in una giornata autunnale, l'intrico
di passaggi, scalette e vicoli del centro storico, una veduta
dall'alto del borgo, la piazzetta con i due pozzi che danno
accesso alle cisterne dell'acqua piovana, il borgo fortificato
in una bella stampa seicentesca.
Vedi in Google Street View.
La maggior parte delle case attuali risale al '600 mentre di un’ epoca più remota è il Ka-štel (Castello) il vecchio nucleo attorno al quale si è svilup-pato il paese.
Il porticciolo si raggiunge con una stradina stretta e ripida che aggira il paese da nord, passando dal cimitero.
Come tutta la Contea di Pisino, nel 1374 passò ai duchi d'Austria e venne poi, come gli altri centri della costa libur-nica, ripetutamente coinvolto nei fatti d'arme che per ben cinque secoli opposero gli austriaci ai veneziani.
Dall'inizio del Quattrocento fino alla fine del Settecento il limite comunale fra Bersezio (all'epoca Berschezh) e Plomin/Fianona fu confine di stato fra l'Austria e Venezia.

Nessun commento:

Posta un commento