20 dicembre 2015

Il calamaro, molluscone povero e invernale

I calamari alla griglia (lignje na žaru, in croato) si trovano facilmente un po’ ovunque sulle coste del Litorale.
calamari all'istriana
Un bel piatto di calamari ripieni (pane grattuggiato, prezzemolo, aglio e
lardo) con contorno di patate lesse e bietole saltate in padella. E' una del-
le più classiche varianti dei "calamari all'istriana". Ingiustamente snob-
bato dai ristoranti di pesce, che lo considerano troppo "povero", il cala-
maro era ben conosciuto nelle cucine dei contadini rivieraschi.
Anche se si possono mangiare 365 giorni all’anno, i calamari danno il meglio di sè durante l’inverno, quando sono ancora giovani e si fermano volentieri nelle calette e nelle insenature poco profonde, dove trovano abbondante nutrimento.
Quando la gente viveva ancora solo d'agricoltura, i mesi freddi erano quelli in cui si aveva più tempo libero e si poteva andare per scogli, anche a piedi e senza barca. Da qui il detto “non si trovano calamari finché le mani non gelano” era il modo di dire dei pescatori istriani. Una volta conclusa la stagione in cui ci si dedicava alle attività agricole, gli abitanti andavano a pesca di calamari nelle insenature poco profonde.

Nessun commento:

Posta un commento